ULISS-e: e-Gov Cittadino e Imprese
MASSA E COZZILE
> Home > SUAP ONLINE > SUAP ONLINE > Agricoltura > 55.551R - Agriturismo


55.551r - Agriturismo

UfficioSportello Unico Attività Produttive
Descrizione regionalePer attività agrituristiche si intendono le attività di ricezione e di ospitalità, esercitate dagli imprenditori agricoli singoli e associati, di cui allarticolo 2135 del codice civile attraverso lutilizzo della propria azienda in rapporto di connessione e di complementarietà con lattività agricola che deve rimanere principale. Sono attività agrituristiche, nel rispetto delle modalità e dei limiti definiti dalla normativa di riferimento: a) il dare alloggio stagionale in appositi locali aziendali; b) lospitare i campeggiatori in spazi aperti; c) lorganizzare attività didattiche, culturali, tradizionali, di turismo religioso culturale, ricreative, di pratica sportiva, di escursionismo e di ippoturismo, sociali e di servizio per le comunità locali riferite al mondo rurale; d) somministrare pasti, alimenti e bevande, degustazioni e assaggi e organizzare eventi promozionali, utilizzando prodotti aziendali, integrati da prodotti delle aziende agricole locali, nonché da prodotti di origine e/o certificati toscani, nel rispetto del sistema della filiera corta. Per fattorie didattiche si intendono le attività didattiche rivolte agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Tali attività possono essere svolte al di fuori dellambito agrituristico. La connessione dellattività agrituristica si realizza allorché lazienda agricola in relazione alla sua estensione, alle sue dotazioni strutturali, alla natura e alla varietà delle attività agricole praticate, agli spazi disponibili, agli edifici in essa ricompresi e al numero degli addetti, sia idonea anche allo svolgimento dellattività agrituristica. La connessione dellattività agrituristica si realizza congiuntamente alla principalità dellattività agricola. La principalità dellattività agricola si realizza quando, a scelta dellimprenditore, sussista: a) il tempo impiegato per lo svolgimento dellattività agrituristica nel corso dellanno solare è inferiore al tempo utilizzati nellattività agricola, tenuto conto della diversità delle tipologie di lavorazione; b) il valore della produzione lorda vendibile agricola annua, compresi gli aiuti di mercato e di integrazione al reddito, è maggiore rispetto alle entrate dellattività agrituristica, al netto delleventuale intermediazione dellagenzia.

Requisiti oggettiviPer lo svolgimento dellattività agrituristica possono essere utilizzati:a) i locali siti nellabitazione principale dellimprenditore agricolo ubicata nel fondo o nei centri abitati, compatibilmente con le caratteristiche di ruralità delledificio e del luogo in cui esso è ubicato come specificato nel regolamento di attuazione, qualora limprenditore agricolo svolga la propria attività in un fondo privo di fabbricati sito nel medesimo comune o in un comune limitrofo; b) gli altri edifici o parti di essi esistenti sul fondo e non più necessari alla conduzione dello stesso; c) i volumi derivanti da interventi di ristrutturazione urbanistica se ammessi dagli strumenti urbanistici comunali, o dagli atti di governo del territorio, di sostituzione edilizia nonché da addizioni o trasferimenti di volumetrie che rientrino nella ristrutturazione edilizia ai sensi della lr 03.01.05 n.1 art 79; d) gli edifici posti allesterno dei beni fondiari nella disponibilità dellimpresa per lorganizzazione di attività ricreative, culturali e didattiche, divulgative, di pratica sportiva, di escursionismo e di ippoturismo, sociali e di servizio per le comunità locali. Lattività agrituristica può essere svolta sia in edifici con destinazione duso a fini agricoli che in edifici classificati come civile abitazione.. Lattività di ospitalità è svolta negli immobili in camere o in unità abitative o utilizzando entrambe le soluzioni, nei limiti massimi derivanti dalla principalità dellattività agricola e nel rispetto dei requisiti igienico-sanitari. Nelle camere adibite al pernottamento, comprese quelle poste in unità abitative indipendenti, su espressa richiesta dellospite, può essere adottata la sistemazione temporanea di un letto supplementare per lalloggio di bambini di età non superiore a dodici anni, fermo restando il rispetto dei requisiti igienico sanitari. Al momento della partenza dellospite tale utilizzazione cessa e si ristabiliscono i posti letto previsti. I letti aggiuntivi non sono conteggiati ai fini della determinazione dei posti letto derivanti dalla principalità dellattività agricola. Lospitalità in spazi aperti, in tende e/o altri mezzi di soggiorno autonomo riferibili alla categoria dei veicoli ricreazionali, è svolta in aziende con una superficie minima come indicato nel regolamento di attuazione e nei limiti massimi derivanti dalla principalità dellattività agricola. Lospitalità in spazi aperti può essere preclusa solo in zone appositamente individuate dagli strumenti urbanistici comunali. Le attività didattiche, culturali, tradizionali, di turismo religioso culturale, ricreative, di pratica sportiva, escursionismo e di ippoturismo riferite al mondo rurale, possono essere organizzate anche allesterno dei beni fondiari nella disponibilità dellazienda, fermo restando il rispetto della connessione. Le attività di escursionismo o di ipppoturismo riferite al mondo rurale possono essere esercitate anche non in connessione con lattività agricola dellazienda; in tale caso sono finalizzate esclusivamente a fornire servizi a coloro che pernottano presso lazienda agrituristica. Le aziende agrituristiche, che hanno una propria produzione di prodotti tradizionali o di qualità certificata ai sensi della normativa vigente, possono realizzare in azienda eventi con finalità promozionali, che rientrano nelle attività didattiche, culturali, tradizionali, di turismo religioso culturale, ricreative, di pratica sportiva, escursionismo e di ippoturismo riferite al mondo rurale. Nella valutazione dei requisiti strutturali e igienico-sanitari deve essere tenuto conto delle particolari caratteristiche di ruralità degli edifici. In particolare è consentito derogare ai limiti di altezza dei locali e di superficie aereo - illuminante previsti dalle norme vigenti, purché vengano garantite le condizioni minime strutturali ed igienico-sanitarie sufficienti in sede di accertamento da parte della competente autorità sanitaria.Gli alloggi agrituristici devono, comunque, essere dotati di servizi igienico-sanitari nella misura minima di uno ogni quattro persone. Nello svolgimento dellattività di ospitalità in spazi aperti devono essere rispettati i requisiti tecnici edilizi, igienico sanitari e di sicurezza previsti dalle norme vigenti nonché quelli previsti dal regolamento di attuazione che prevede in particolare le superfici minime e le caratteristiche delle piazzole, dei percorsi, delle sistemazioni delle aree di parcheggio e dei servizi. Nellesercizio dellattività di ospitalità in spazi aperti, i servizi igienico sanitari e i servizi per lattività di lavanderia devono, comunque, essere garantiti nella misura minima di un servizio igienico-sanitario ogni sei persone e di un servizio per lavanderia ogni dodici persone. Nello svolgimento dellattività didattiche, divulgative, culturali, ricreative, sportive, escursionistiche e di ippoturismo devono essere rispettati i requisiti tecnici edilizi, igienico sanitari e di sicurezza previsti dalle norme vigenti, nonché quelli previsti nel regolamento di attuazione. Per lo svolgimento di dette attività devono, comunque, essere previsti servizi igienici nella misura minima di un servizio ogni quindici ospiti giornalieri. Le piscine delle aziende agrituristiche sono classificate private a uso collettivo e sono utilizzate nel rispetto della normativa igienico-sanitaria in materia di qualità delle acque e delle norme di sicurezza, secondo quanto indicato dalla norma regionale 9 marzo 2006 n. 8.Le strutture agrituristiche sono classificate con un numero di spighe, compreso fra uno e tre, che indica il livello qualitativo dellofferta di ospitalità rurale. Lattribuzione del livello di classificazione con le spighe avviene in relazione al possesso dei requisiti, distinti in obbligatori e facoltativi, elencati nellallegato B, parte I del regolamento di attuazione .Il possesso dei soli requisiti obbligatori consente il livello di classificazione minimo, pari ad una spiga. LApposita stampa dei requisiti inerenti la classificazione dichiarati dallimprenditore agricolo deve essere esposti al pubblico allinterno dellagriturismo in luogo ben visibile. La classificazione con le spighe può essere integrata con le menzioni aggiuntive previste nellallegato B, parte III del regolamento di attuazione.Ogni azienda agricola che svolge attività agrituristiche deve apporre allingresso per gli ospiti dellazienda la targa identificativa di cui allallegato B parte III del regolamento di attuazione. Devono essere osservate in ogni caso, le norme del Regolamento di attuazione dellart. 1 della l 09.01.89 n.13: ”Prescrizioni tecniche necessarie a garantire laccessibilità, ladattabilità e la visibilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata” e le disposizioni applicative in materia di abbattimento barriere architettoniche in edifici sedi di imprese turistiche, dei regolamenti edilizi comunali.

Requisiti soggettivi moraliNon possono esercitare lattività agrituristica: a) coloro che non sono imprenditori agricoli ai sensidellarticolo 2135 del codice civile; b) coloro che hanno riportato nel triennio precedente,con sentenza passata in giudicato, condanna per uno dei delitti previsti dagli articoli 442, 444, 513, 513 bis, 515, 517 del codice penale o per uno dei delitti in materia di igiene e sanità ovvero di frode nella preparazione degli alimenti, salvo che abbiano ottenuto la riabilitazione; c) coloro che sono stati sottoposti a misura di prevenzione ai sensi della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 (Misure di prevenzione nei confronti delle persone pericolose per la sicurezza e per la pubblica moralità) oppure sono stati dichiarati delinquenti abituali, salvo che abbiano ottenuto la riabilitazione; d) coloro che, ai sensi della legislazione antimafia, sono stati sottoposti a misure di prevenzione salvo che abbiano ottenuto la riabilitazione, o che hanno procedimenti penali in corso per lapplicazione di tali misure di prevenzione; e) coloro che non sono in possesso dei requisiti soggettivi di cui agli articoli 11 e 92 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, approvato con regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e di cui allarticolo 5 della legge 9 febbraio 1963, n. 59 (Norme per la vendita al pubblico in sede stabile dei prodotti agricoli da parte degli agricoltori produttori diretti).

Requisiti soggettivi professionaliLesercizio dellagriturismo è riservato agli imprenditori agricoli singoli e associati, di cui allarticolo 2135 del codice civile. Gli imprenditori agricoli che svolgono attività agrituristica possono definire forme di collaborazione, disciplinate da specifici accordi scritti, al fine dello svolgimento in comune delle attività agrituristiche. Per tali attività il carattere della principalità dellattività agricola, le modalità e i limiti di accoglienza devono essere rispettati con riferimento ad ogni singola azienda. Possono essere addetti alle attività agrituristiche e sono considerati lavoratori agricoli ai fini della vigente disciplina previdenziale, assicurativa e fiscale i familiari, di cui allarticolo 230 bis del codice civile e tutti i lavoratori con contratti di lavoro ammessi nel settore agricolo.

Requisiti per i cittadini extracomunitariI cittadini extracomunitari devono essere in possesso di un permesso di soggiorno, in corso di validità, che consenta lesercizio di lavoro autonomo in Italia, secondo le vigenti normative. I permessi di soggiorno validi a tale fine sono i seguenti:- permesso di soggiorno per lavoro autonomo - permesso di soggiorno per lavoro subordinato - permesso di soggiorno per inserimento nel mercato del lavoro - permesso di soggiorno per motivi familiari o ricongiungimento familiare - permesso di soggiorno per integrazione nei confronti dei minori che si trovino in particolari condizioni (art. 32 c. 1 bis e 1 ter del T.U. in materia di immigrazione, dlgs 25.07.98 n. 286) con parere favorevole del Comitato dei minori stranieri - permesso di soggiorno per ingresso al seguito del lavoratore - permesso di soggiorno per motivi umanitari - permesso di soggiorno per attesa occupazione - permesso di soggiorno per motivi straordinari (L.06.03.98 n. 40 art. 5 c.6) .

Riferimenti normativi1. Requisiti oggettivi:<br />cc art 2135; l 09.01.89 n. 13; lr 23.06.03 n.30; lr 03.01.05 n. 1; dpgr 03.08.04 n. 46R<br />2. Requisiti soggettivi morali:<br />l 29.03.01 n. 135; l 31.05.65 n. 575; rd 18.06.31 n. 773; dlgs 08.08.94 n. 490<br />3. Requisiti soggettivi professionali:<br />cc, lr 23.06.03 n.30; dpgr 03.08.04 n. 46R<br />4. Requisiti per i cittadini extracomunitari:<br />dlgs 25.07.98 n. 286; l 06.03.98 n. 40; dpr 31.08.99 n. 394

Come si avvia l'attivitàSegnalazione certificata inizio attivit&agrave;

Quando si può iniziare l'attivitàimmediatamente dopo aver ottenuto dal sistema di accettazione telematico la ricevuta di avvenuta consegna

Precisare se sono necessarie altre comunicazioni prima di iniziarenon sono necessarie altre comunicazioni

Da effettuare prima dell'inizio lavoriISPESL - Impianti termici (o di riscaldamento) <br />ISPESL - Impianti elettrici di messa a terra, di protezione contro le scariche elettriche e impianti posti in luoghi con pericolo di esplosioni <br />VF - Esame conformita progetto <br />IG-SAN Notifica nuovi insediamenti produttivi <br />IG-SAN Elettrico messa a terra <br />A4 Scarico acque reflue non in pubblica fognature. Reflui industriali, urbani e misto <br />A4 Scarico acque reflue domestiche non in pubblica fognatura <br />A4 Scarico acque reflue in pubblica fognatura. Reflui urbani e industriali <br />A4 Scarichi di acque reflue domestiche in pubblica fognatura <br />A7 Inquinamento acustico <br />ED - Permesso di costruire <br />ED - DIA <br />

Da effettuare dopo la fine dei lavoriVF - Richiesta CPI <br />VF - Dichiarazione di inizio attivita in attesa di CPI <br />IG-SAN Agriturismo (OBBLIGATORIO) <br />ED - Dichiarazione di conclusione lavori, di conformita dellopera e degli impianti al progetto e attestato abitabilita/agibilita <br />

Allegati
img_20procura_specialeprocura_speciale
img_21req_moralireq_morali
img_22req_professionalireq_professionali
Presenta domanda on-lineimg_3